affitta sale meeting

ricerca avanzata

Photo Gallery Eventi Trascorsi

MASSIMO RECALCATI - La famiglia e la scuola: i nodi cruciali della nostra società MASSIMO GRAMELLINI intervista MATTEO RENZI LE DONNE EREDITERANNO LA TERRA - Aldo Cazzullo FORZA TORO! La cavalcata del mondo GIACOMO PORETTI - Il 33,3 % del trio Aldo Giovanni e Giacomo
Mercoledì 28 febbraio 2018, ore 10.00

CRONACA DI UN ANNO IN PIEMONTE

Appuntamenti del mercoledì mattina - I serie 2018 

Questo primo incontro è organizzato in collaborazione con l’Ordine dei Giornalisti del Piemonte, che fornirà i crediti formativi ai colleghi secondo la piattaforma nazionale per l’aggiornamento professionale. Per l’occasione sono stati invitati, insieme a Beppe Gandolfo per la presentazione del suo tradizionale volume “Un anno in Piemonte 2017” e Clara Vercelli, in veste di moderatrice,  i principali responsabili della cronaca torinese: Andrea Caglieris TGR Rai Piemonte,  Luca Ferrua La Stampa, Beppe Fossati Cronaca Qui, Umberto La Rocca Corriere della Sera, Pier Paolo Luciano La Repubblica e Alberto Sinigaglia, Presidente Ordine dei Giornalisti del Piemonte. Ripercorreremo i fatti piemontesi del 2017, confrontandoci sulle scelte effettuate e sui risultati ottenuti. Nel volume, realizzato su progetto di EnneCi Communication, Gandolfo  racconta "un anno caldo in tutti i sensi". Un migliaio di notizie, condite da una serie di approfondimenti, che spaziano dall'economia alla cronaca nera. La parola chiave del 2017 è "caldo". Temperature oltre la media, il Po in secca, precipitazioni a zero, smog. "Molto caldo", poi, il primo anno di amministrazione della sindaca Chiara Appendino. "Drammaticamente calda" la notte del 3 giugno, quella di piazza San Carlo. Ma anche "il calore dei tifosi del Toro" all'inaugurazione dello stadio Filadelfia, e quello con cui i piemontesi hanno accolto le manifestazioni culturali e gastronomiche: su tutte il Salone del Libro, che ha vinto il derby con la kermesse gemella di Milano.    "Una guida - dice Gandolfo - per orientarci tra passato e futuro di questa regione, sempre più anticipatrice di quel che accade in Italia. A cominciare dal clima".

COLLABORATORI ED ENTI PATROCINANTI